Come collegare più TV al satellitare

Grande invenzione la TV satellitare che porta in casa tua immagini e programmi di ogni genere e da tutto il mondo. Il problema sorge quando hai un impianto di TV satellitare a vuoi vedere i programmi preferiti oltre che sul TV principale anche su un altro apparecchio, magari comodamente sdraiato sotto alle coperte, al calduccio nel tuo letto.

Come collegare più TV al satellitare, quindi. Dobbiamo partire dallo spazio, dell’orbita intorno alla Terra, per comprendere bene il tutto. Intorno alla Terra orbitano migliaia di satelliti, l’orbita bassa è più affollata di un’autostrada nell’ora di punta; sembra incredibile la quantità di satelliti artificiali lanciati e che si trovano al momento in orbita intorno al pianeta. Alcuni di questi hanno il compito di consentire la trasmissione dei segnali televisivi da una parte all’altra del mondo, dove la curvatura terrestre renderebbe impossibile la ricezione del segnale emesso. Il satellite funziona da vertice del triangolo ideale esistente tra l’emittente e la ricevente, agli antipodi terrestri. In buona sostanza il satellite funziona un po’ da specchio per il segnale.

Questi satelliti sono in orbita geostazionaria, cioè girano alla stessa velocità radiale della Terra, trovandosi di fatto fissi nello stesso punto del cielo. Attraverso una parabola posizionata sul tuo tetto o sul balcone, se questo è consentito dai regolamenti comunali, si può captare il segnale in arrivo dal satellite, puntando in modo preciso la parabola verso il satellite. Il segnale ricevuto dal satellite viene concentrato dalla curvatura della parabola verso un elemento elettronico fissato alla distanza focale dalla parabola. Questo elemento, il ricevitore, ha il compito di ricevere il segnale concentrato e di condurlo al decoder digitale che lo trasforma in segnale visibile attraverso la TV. E fino a qui siamo arrivati a spiegare come funziona il sistema. Il problema tecnico sopravviene quando vuoi collegare più TV al segnale satellitare. Non funziona allo stesso modo del segnale classico del decoder digitale terrestre in cui basta installare un semplice  partitore di segnale.

Come vedere il satellitare su TV diverse

Il modo migliore, più sicuro e razionale per usufruire del segnale satellitare su una seconda TV, è aggiungere un secondo concentratore, ricevitore sulla medesima parabola: se ne possono installare anche di più, in commercio ci sono soluzioni multiple, ma da ogni ricevitore deve originare un cavo che va a collegarsi ad un decoder digitale per ciascuna TV in cui vuoi portare il segnale. E’ necessario, quindi, un lavoro di impiantistica di un certo rilievo, non difficile da realizzare ma occorre sapere quello che si fa. Con questo tipo di soluzione è come se avessi una parabola per ciascuna TV ma con il vantaggio di averne una sola con più ricevitori. Di conseguenza ogni TV con un suo decoder è autonoma e su ciascuna puoi vedere canali anche diversi.

Una soluzione più semplice ed immediata che non necessita di nuovi collegamenti né di ulteriori ricevitori sulla parabola è rappresentata dai ripetitori di segnale. In questo caso si collega un trasmettitore di segnale al decoder satellitare che trasmette nell’ambiente il segnale che arriva dalla parabola. Attraverso un apparecchio ricevitore tarato sul trasmettitore, in qualsiasi punto della tua abitazione ricevi il medesimo segnale che arriva alla TV principale e attraverso un semplice cavo Scart lo immetti nella TV che vuoi. Il vantaggio è indubbio:

  • Nessun ulteriore impianto
  • Nessun ricevitore aggiuntivo sulla parabola
  • Nessun decoder aggiuntivo per le altre TV

Esistono, però, anche degli svantaggi, il primo dei quali è il fatto che necessariamente sulla seconda TV non puoi vedere altri canali che quello sintonizzato sul decoder principale (e unico) e anche la possibile difficoltà di ricezione del segnale se esistono pareti e ostacoli tra il trasmettitore ed il ricevitore. Ora sta a te decidere quale sistema adottare.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *