Dazebao News l'informazione on line

Saturday
Sep 20th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Società Vita sociale La nuova droga che uccide. Tossicodipendenza da crystal meth

La nuova droga che uccide. Tossicodipendenza da crystal meth

E-mail Stampa PDF

di Anna Ferrigno

Tina, glass, ice, ecstasy thai sono i vari nomi con cui viene chiamata “crystal meth” la droga da cucina - perché potrebbe essere comodamente riprodotta in casa - che in America è diventata una vera piaga sociale. Le origini della metamfetamina sono lontane, la usavano i kamikaze giapponesi prima di abbattersi sulle navi, i carristi del Terzo Reich o lo stesso Hitler tanto che veniva chiamata Nazi crank o Hitler speed.

 

Si fuma, si sniffa, può essere iniettata o ingoiata come le pasticche, si trova in forma di cristalli simili al sale da cucina, e distrugge il cervello. Chi l'assume è pervaso da una forte euforia che dura anche 6-8 ore, molto più a lungo della cocaina, ed è usata soprattutto come psicostimolante che riduce le inibizioni e favorisce gli approcci sessuali. Ecco perché il suo uso è diffuso soprattutto nei locali “da rimorchio” e trova nei giovani, ignari delle conseguenze devastanti, i principali acquirenti.

La crystal ha soppiantato l'ecstacy e sembra essere una delle droghe più ricercate in America, Canada e Gran Bretagna, ma adesso è arrivata anche in Italia. È di questo fine settimana la notizia del sequestro, nel bresciano, da parte dei Carabinieri di Verolanuova proprio di metanfetamina. Durante un controllo in borghese all'interno di un rave party con oltre 2mila giovani richiamati nella discoteca Florida di Ghedi grazie al passa-parola via Internet, gli agenti hanno arrestato 4 ragazzi. Un 21enne di Caldonazzo (Tn), un 21enne di Borgosatollo (Bs), un 30enne di Mogliano Veneto (Tv) e un 17enne di Como. I carabinieri hanno sequestrato in tutto 170 pasticche di ecstasy e oltre 1000 euro in contanti, ma è dalle tasche del minorenne che arriva la vera scoperta. Gli agenti hanno rinvenuto 8 grammi di crystal, droga finora sconosciuta nel nostro paese. Adesso si cerca di capire da dove provenga e quanto sia diffusa nel territorio.

I suoi effetti sono distruttivi, è possibile visitare il sito methmadness.com per vedere alcune immagini di consumatori abituali. Persone abbruttite, visi segnati da cicatrici, occhi spenti e vuoti, nessuno che accenni un sorriso. Donne e uomini distrutti senza neanche la consapevolezza della loro agonia, perché la crystal cambia la morfologia del sistema nervoso centrale danneggiando i neuroni e causando una riduzione dei livelli normali di dopamina nel cervello. Questa gente non riesce a pensare né a riflettere, è vittima di ansia, confusione, insonnia e allucinazioni fino a raggiungere delle vere e proprie forme di paranoia e psicosi. Senza considerare che quando termina l'euforia si entra in uno stato di tristezza o depressione che obbliga così a una nuova assunzione. Un studio dell'Università della California ha scoperto che chi è dipendente da metanfetamina distrugge tra l'8 e l'11 per cento dei tessuti cerebrali necessari a memorizzare nuove informazioni.

La facilità con cui poterla riprodurre in casa crea ai più una sensazione di impotenza per la difficoltà di controllare il fenomeno. Alcuni dei suoi ingredienti si trovano liberamente in giro e la ricetta può essere scaricata su internet con un semplice click. Nel calderone messo sul fuoco per creare “il pastrocchio” non si pronunciano parole magiche né si assiste a un incantesimo, perché la metanfetamina non appartiene alla fantasia, ma è pura realtà distruttiva.



CERCA ARTICOLI CORRELATI ____________________

Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
  ARCHIVIO DI DAZEBAO NEWS . Qui puoi trovare gli articoli prodotti dal 2007 al 2010.

VISITA IL NUOVO SITO

logo.jpg

VISITA IL NUOVO SITO DAZEBAONEWS.IT