Dazebao News l'informazione on line

Saturday
Oct 25th
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Sport Calcio Dopo la goleada del Milan tutti attendevano l’Inter ma il Bologna lo stoppa (0 a 0)

Dopo la goleada del Milan tutti attendevano l’Inter ma il Bologna lo stoppa (0 a 0)

E-mail Stampa PDF

di Mister

ROMA - Il grande mercenario, freddo, cinico quasi, che più che alle maglie che riveste pensa ai soldi, stava là in tribuna con Berlusconi che lo accarezzava con lo sguardo mentre il “ suo” Milan, che era poi quello di Leonardo un signor allenatore,fettine una  signore nel senso della parola, che il cavaliere aveva cacciato, faceva a fettine una squadra come il Lecce.

 

Scesi a San Siro sapendo di poter ricoprire solo il ruolo di vittime sacrificali i pugliesi Milano, hanno recitatola parte come meglio non potevano: di fatto non sono esistiti mai. Forse non hanno neppure ben capito che stavano giocano la prima partita del torneo di serie A. Le quattro reti messe a segno, due da Pato, una ciascuno da Thiago Silva e Inzaghi le avrebbe segnata anche un ragazzino che tira i primi calci in un campetto di periferia. Si è divertito perfino Ronaldinho, mentre Borriello non ha gradito molto, avendo sentore che deve traslocare. Ibra, come una “sciantosa” di altri tempi ha fatto passerella su un tappeto rosso. Ci mancava la mossa ed il quadro era completo. Ha promesso vittorie a non finire, vinceremo tutto, siamo i più bravi del mondo. Una botta a Mourinho che lo aveva venduto: l’Inter ha vinto tutto con me. In realtà l’Inter ha vinto tutto quando lui non c’era più.

Già, l’Inter era la “ grande attesa”, visti i risultati della prima giornata di un campionato spezzatino, si gioca mattino, primo pomeriggio, sera, notte, il sabato, la domenica, il lunedì. Ma nerazzurri non sono ancora loro. Il Bologna li ha fermati inchiodandoli sullo 0 a 0. Hanno avuto diverse occasioni, colpita una traversa, salvataggi di Viviano, giustamente convocato in nazionale, decisivi, ma la squadra deve ancora macinare gioco. In fondo è quella dello scorso campionato con un Balotelli in meno, il che non è poco. C’è da ricordare comunque che per un lungo periodo di Balotelli Mourinho aveva fatto a meno e la squadra ne aveva risentito perdendo punti preziosi, facendosi riagguantare dalla Roma. All’Inter è mancato chi apre l’area avversaria. Coutinho e Biabiany non sembrano essere uomini-chiave.

Sono dei sostituti quando è necessario, niente più. Milito non sembra nelle migliori condizioni di forma. Senza Maicon sono dolori. Benitez non avrà vita facile. Che i nerazzurri si presentassero in campo quando la prima giornata aveva già detto tutto, poteva dare una prima indicazione sul futuro prossimo. Il confronto con il Milan comunque non regge perché il Bologna ha fatto una buona partita, con una difesa molto forte e ordinata.  Il Milan  ha stracciato il Lecce senza Ibra, la Juventus,malgrado i nuovi, costosi acquisti, parte subito con una sconfitta subita ad opera del Bari, una squadra pugliese di ben altro valore rispetto ai cugini di Lecce.La Roma si fa imbavagliare da un Cesena che, se il buongiorno si vede  dal mattino, creerà molti problemi a chiunque si troverà ad affrontarla.

Napoli e Palermo, partiti con tante ambizioni, ambiscono ad entrare nel giro delle grandi, sono state bloccate da una forte Fiorentina che ha reagito bene al gol subito che non era gol come tutti hanno visto,salvo il guardialinee e da un Cagliari che intende ripetere, forse al meglio, l campionato passato. Si presenta subito la Sampdoria con tante ambizioni. Subito la rivincita dopo l’eliminazione dalla Champions ad opera del Werder Brema. Ne fanno le spese i laziali, partiti con grandi ambizioni e incappati in una secca sconfitta. Cassano è stato il protagonista della vittoria dei blu cerchiati. E’ uscito dolorante alla fine del match e rischia di dover disertare i prossimi incontri della nazionale, creando non pochi guai a Prandelli. Forte il Genoa che va a Udine e vince mentre nel precedente torneo aveva qualche difficoltà in trasferta. Di normale amministrazione le vittorie del Chievo contro il Catania e del Parma, molto solido e concreto, contro un Brescia un po’ spaesato.

 


CERCA ARTICOLI CORRELATI ____________________

Commenti (0)Add Comment

Scrivi commento
Si deve essere connessi al sito per poter inserire un commento. Registratevi se non avete ancora un account.

busy
Ultimo aggiornamento ( Martedì 31 Agosto 2010 16:13 )   ARCHIVIO DI DAZEBAO NEWS . Qui puoi trovare gli articoli prodotti dal 2007 al 2010.

VISITA IL NUOVO SITO

logo.jpg

VISITA IL NUOVO SITO DAZEBAONEWS.IT